Gli heat shield tornano (bilanciati) su Apex: interventi in arrivo anche per gli attacchi DDoS alle lobby

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Heat Shield – I devs di Respawn hanno da poco presentato una nuova tornata di modifiche per Apex Legends, che servono per migliorare l’esperienza di gioco ed il gameplay delle partite classificate di questo celebre battle royale.

Il primo importante intervento che segnaliamo è quello relativo agli Heat Shield, ovvero gli scudi termici che una volta piazzati proteggono la nostra leggenda ed i compagni di team dai danni dell’anello: questi scudi erano stati precedentemente rimossi (con un update pubblicato lo scorso 16 Marzo), ma tornano oggi attivi su Apex con qualche piccola modifica.

Gli sviluppatori hanno infatti scelto di rimuovere le cure rapide da questi oggetti, con la speranza che questo serva per bilanciare meglio gli Heat Shield nelle competitive. Oltre a questo sono anche state applicate alcune piccole modifiche per far si che i giocatori non si trovino più bloccati nella mappa di King’s Canyon.

Infine, gli sviluppatori hanno anche fornito delle interessanti informazioni che riguardano i recenti casi di attacchi DDoS alle lobby classificate, con alcuni hacker che approfittano di questi attacchi per godere di un vantaggio incredibilmente ampio nelle ranked (specialmente in quelle console).

A dare comunicazione ufficiale è stato Conor Ford, sviluppatore specializzato nella sicurezza di Apex che ha assicurato che sono in arrivo delle soluzioni al problema.

Cosa ne pensate community?
La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: 

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701