Apex Legends, l’inaspettato successo dietro ai ritardi del battle pass?

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Sono diversi giorni che la community di Apex Legends aspetta con trepidante ansia l’annuncio in merito al Battle Pass della prima stagione del titolo ed alle novità che i devs di Respawn introdurranno con questo.
Durante la serata di ieri sono anche stati diffusi dei leak in merito al Battle Pass, al fatto che questo introdurrà delle nuove skin e finanche quella che sembra essere una nuova sezione presente nel menù dedicata proprio al Battle Pass di cui però non si ancora nulla.

Secondo l’opinione di alcuni esperti, però, tra cui anche quella del pro Shroud,che spesso “incrociamo” sulle pagine di Powned, il Battle Pass sarebbe dovuto uscire molto prima ed il fatto che non sia ancora disponibile potrebbe essere riconducibile all’inaspettato successo che il titolo ha registrato a poche settimane dal suo lancio ufficiale.

Visto l’enorme successo che il titolo ha avuto in tutto il mondo è infatti probabile che il team di sviluppatori di Respawn abbia bloccato l’update in programma del primo battle pass per “arricchirlo” e renderlo più importante e profondo, visto l’elevatissimo numero di giocatori che non andranno sicuramente “delusi” dai contenuti in arrivo.

In merito lo stesso Vince Zampella ha assicurato che il team sta lavorando duramente per progredire nello stato dei lavori con la maggiore velocità possibile.
Voi cosa ne pensate? Credete possa essere effettivamente cosi la situazione? Dal nostro punto di vista la risposta è affermativa, è altamente probabile infatti che gli sviluppatori abbiano deciso di rendere più ghiotto il primo battle pass rispetto a come era stato precedentemente ideato e visto il risultato assolutamente inaspettato di milioni e milioni di giocatori in tutto il mondo non può che essere una decisione saggia e molto ben pensata che non deve però rischiare di allungare eccessivamente l’attesa.

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.