Apex Legends, in arrivo il sistema di segnalazione contro i giocatori

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Respawn Entertainment ha confermato che un sistema per la segnalazione di cheater verrà presto aggiunto in Apex Legends.
Fin dalla sua uscita, la presenza di imbroglioni è stata una delle più grandi lamentele affrontate dalla community di Apex.

Respawn ha dichiarato di aver effettivamente preso provvedimenti contro chi imbrogliava, rivelando di aver bannato più di 16.000 giocatori nella sola prima settimana, ma i giocatori continuano a segnalare diverse attività sospette.

Il cheating e l’intervento di Respawn

Mentre il cheating risulta ovviamente una brutta questione, ma inevitabile, e presente in praticamente tutti i giochi multigiocatore, il motivo principale che ha fatto infuriare particolarmente la community è il fatto che non esista una funzione di report nel gioco, dove poter segnare agli sviluppatori attività sospette da parte di alcuni giocatori.

Alcuni personaggi di Apex Legends.

È possibile segnalare, al momento, i giocatori sospetti, ma per farlo è necessario visitare il sito web di EA e compilare un modulo. Fortunatamente, questo problema sembra essere risolto.
Il Product Manager di Apex Legends, Lee Horn, ha confermato che Respawn ha ascoltato i feedback della community: “Arriverà un post più dettagliato sul sistema dei report, ma è presto in arrivo.”

Il Producer Associate di Respawn, Josh Medina, ha confermato che un aggiornamento sullo “stato di sviluppo” è in arrivo “questa settimana”, presumibilmente, quindi, non più tardi del 10 marzo.

Ci si aspetta anche che Respawn Entertainment sveli maggiori dettagli sulla prima stagione, che si pensa verrà rilascerà il 12 marzo, anche se non è ancora stato confermato.


Apex Legends, in arrivo il sistema di segnalazione contro i giocatori
Claudio "MasterOkarìn" Rufino

Probabilmente è nata prima la passione di videogiocare che di me. I miei altri hobby principali sono la musica e la scrittura. Ho già detto che amo i videogiochi?

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701