Apex Legends è l’ammazza Fortnite? il CEO di Epic Games dice la sua

Apex Legends è l’ammazza Fortnite? il CEO di Epic Games dice la sua

Profilo di Shingo
 WhatsApp
Lui dice la sua, e noi (io) diciamo la nostra..

Apex Legends ha iniziato la sua carriera da competitor nel mondo dei Battle Royale nei primi giorni di febbraio (il 4 per la precisione), ed è rapidamente finito in vetta fra i giochi più giocati e più seguiti, riuscendo a frantumare qualunque record su Twitch.

Partito dall’ombra, senza campagne di preavviso o Open Beta, nel primo mese di gioco ha raggiunto lo straordinario traguardo di 50 milioni di giocatori, regalandoci anche un divertente trailer di annuncio direttamente dalla casa produttrice

Ma nonostante il suo arrivo in sordina, e i suoi numeri da Chapeau, Il CEO di Epic Games, Tim Sweeney, non sembra per nulla preoccupato che Apex possa surclassare Fortnite.

In un intervista rilasciata a Venture Beat, Sweeney fa notare come Fortnite possa vantare differenti picchi di utenza su Twitch, e con l’approssimarsi dei 250 milioni di utenti ribadisce che solo un altro gioco ha realmente contrastato il suo Battle Royale in alcuni momenti: Fifa.
Comunque, continua, è piacevole l’arrivo di Apex Legends perchè ha portato nuova energia nei giocatori e nel mondo degli Shooter Game

Tim Sweeney, CEO di Epic Games, non teme minimamente Apex Legends
Tim Sweeney e Kim Libreri, rispettivamente CEO e CTO di Epic Games

Certo è che l’affermazione su Fifa serve principalmente a portare i riflettori lontano, e forse a sminuire lievemente il colpo inferto realmente da Apex Legends a Fortnite

Attualmente, a quasi due mesi dall’uscita, dovendo fare una media di utenza, Apex Legends è superiore a Fortnite, ma non bisogna dimenticare che stiamo paragonando un gioco fresco, con ottime potenzialità e all’inizio della sua “carriera” a un vero e proprio titano che ha dominato quasi incontrastato la scena nell’ultimo anno.
Ci sono stati altri che, per periodi brevi, hanno intaccato il primato di Fortnite, ma la sua longevità in testa alle scene è probabilmente seconda solo a League Of Legends.

In conclusione, sarà quindi Apex Legends il mietitore di Fortnite? La risposta è: Perchè mai dovrebbe esserlo?

Stiamo parlando di due giochi appartenenti allo stesso campo, il Battle Royale, ma sono tranquillamente in grado di coesistere nello stesso mondo, in compagnia di alleati/rivali di minore entità ma ugualmente apprezzati da un pubblico ridotto, come:

  • Call Of Duty: Black Ops 4 – Blackout : anche lui campione di visualizzazioni..ma per un periodo molto breve, e con recenti innovazioni che gli han fatto nuovamente salire la dura montagna della notorietà.
  • Playerunknown’s Battlegrounds : Pubg per gli amici, padre di questa lunga serie positiva di audience rivolta ai Battle Royale, madre di molti cheater (purtroppo presenti anche su Apex Legends) e figlio di innovazioni rilasciate con una scadenza non propriamente “fast”, ma sempre e comunque potente Lord di queste terre di battaglia reale.
  • Realms Royale : una sorta di Paladins in chiave Battle Royale, con cavalcature e forge in giro per la mappa che vi faranno creare i vostri oggetti preferiti, che ha come pregio incalcolabile il trasformarvi in pollo quando sarete atterrati, e vi farà sbattere freneticamente le alucce per cercare di salvarvi con un espressione di panico puro sul volto…fantastico!!🤣🤣🤣
  • The Darwin Project : dall’aspetto grafico simile a Fortnite, questo Battle Royale unico nel suo genere, più “rurale”, le cui armi principali sono arco e frecce, con battaglie in una mappa a numero ridotto, e ambientato nel gelido inverno.
  • Battlerite Royale : clone omonimo di Battlerite, ambientato in una classica mappa con restringimenti tipici dei Battle Royale…ok…ammetto…questo penso di averlo giocato solo io…
  • Ring Of Elysium : ROE, un simil Pubg con ambientazioni uniche, la prima in zone montane innevate e la seconda su un isola vulcanica, condito da metodi unici di spostamento quali Alianti, Snowboard, Biciclette, Zipline e Rampini che vi faranno sentire parte di Attack On Titan!…e anche qui ammetto, sono uno dei pochi che ci gioca mi sa..

E molti…molti….molti altri 😅

Aspettiamo quindi gli sviluppi futuri prima di poter capire chi sarà ad appropriarsi del trono di Re dei Battle Royale e, gia che ci siamo, divertiamoci con entrambi finchè possiamo!
Ma io no.. io a Fortnite sono una capra.. sono privo di muratori bergamaschi nell’albero genealogico…. sarà forse per questo che gioco a ROE?

Voi invece cosa ne pensate? Meglio Fortnite? Meglio Apex Legends? Meglio le lasagne della nonna?

Lasagna, tu hai il mio voto!

Shingo Kiiick!!!!!

Aceu svela quale può essere considerata una delle “MIGLIORI Leggende” da usare su Apex

Aceu svela quale può essere considerata una delle “MIGLIORI Leggende” da usare su Apex

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Migliori Leggende – Il noto streamer e giocatore professionista Brandon ‘aceu’ Winn è tornato ancora una volta a creare un certo scompiglio in community dopo aver spiegato quale sia, secondo la sua ”modesta” opinione, la migliore Leggenda da usare su Apex Legends e perché.

Per tutti coloro che avessero poca dimestichezza con il mondo del professionismo su Apex Legends e nono conoscessero Aceu, CLICCANDO QUI potrete trovare un articolo che spiega perfettamente quali siano le abilità in game di questo individuo fuori dal comune.

Vediamo dunque insieme quali sono state le parole di Aceu e cerchiamo di contestualizzare e capire le ragioni che hanno portato il professionista a definire Pathfinder il miglior pick per la maggior parte dei giocatori di Apex Legends.

Pathfinder miglior Leggenda, Aceu non ha nessun dubbio

Sebbene i dati della Stagione 13 abbiano fatto registrare un incredibile 8%di pickrate per Pathfinder, il robot gentile viene raramente annoverato tra gli strongpick, sia per una generala mancanza di danni sulle abilità, sia a causa della difficoltà ad imparare come si deve tutti gli ”swing”.

Secondo Aceu, tuttavia, non è proprio così: ”Path o Revenant? Entrambi possono fare bene, ma Pathfinder credo sia la miglior leggenda da usare quando si vuole pushare. Letteralmente nessuno può coprire terreno come Path. Guardate qua, con un solo rampino sono dall’altra parte della mappa, quale altra Leggenda può farlo con l’arma equipaggiata?”

Insomma, cosa ne pensate community? Come al solito non mancate di farci sapere la vostra opinione con un bel commento qui sotto, oppure sui nostri canali social, ai quali potrete accedere usando i pulsanti in cima alla pagina.

Articoli Correlati:

 

Apex Legends Mobile, i GUADAGNI della prima settimana vi faranno impallidire

Apex Legends Mobile, i GUADAGNI della prima settimana vi faranno impallidire

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Il rilascio della versione mobile di Apex Legends sembrerebbe aver riscosso un grandissimo successo in tutto il mondo, arrivando a cifre, per la prima settimana di release, davvero incredibili. Poco più in basso vediamo insieme tutti i dettagli.

A comunicare i dati su questi primi 7 giorni di vita del gioco sono stati i colleghi di VGC in uno dei loro ultimi articoli, in cui riportano che Apex Legends Mobile avrebbe guadagnato già circa 5 MILIONI $, per la precisione 4.8, che continuano ad aumentare.

Un successo sicuramente inaspettato per i giocatori, ma non per gli sviluppatori, che probabilmente sapevano che un brand popolare come quello di Respawn avrebbe potuto fare molto bene anche nei paesi dove il Gaming da Mobile la fa da padrone.

Apex Legends Mobile, 5 milioni $ ed una strada ancora lunga

Stando a quanto riportato da VGC, gli Stati Uniti sono stato il ​​paese che ha speso di più, rappresentando il 44% ($ 2,1 milioni) delle entrate totali, seguiti da Giappone e Thailandia, due paesi dove il Mobile è decisamente più incisivo rispetto a quello da console e PC.

Per capire il grande risultato del gioco, basti pensare che PUBG Mobile ha generato circa $ 600.000 nei sette giorni successivi all’introduzione della monetizzazione nel gioco nell’aprile 2018, mentre Call of Duty: Mobile ha incassato $ 14,8 milioni nella prima settimana successiva al rilascio di ottobre 2019 (dati di Sensor Tower).

Insomma, pensate che ci sia spazio per questo gioco anche in Europa? Oppure rimarrà un fenomeno di nicchia? Come al solito non mancate di farci sapere la vostra con un commento qui sotto, oppure in community!

Articoli Correlati:

Il trickshot alla MW2 di Aceu è il finale perfetto per una partita su Apex Legends

Il trickshot alla MW2 di Aceu è il finale perfetto per una partita su Apex Legends

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Ennesimo, incredibile colpo di classe da parte del professionista Brandon ‘aceu’ Winn che ancora una volta trova il modo perfetto per concludere una partita classificata a Predator, l’Elo più alto raggiungibile su Apex Legends.

Sebbene l’obiettivo quando si arriva alla fine di una partita sia di vincere nella maniera più sicura possibile, alcuni player estremamente abili possono permettersi di osare e sfidare gli avversari trattandoli come manichini da allenamento.

Uno di questi sicuramente è aceu, un giocatore che in più occasioni ha dimostrato di saper ”smurfar\e” anche in mezzo ai giocatori più abili della classificata. Vediamo insieme la clip e cerchiamo di ricostruire questa azione da paura.

Il trickshot di Aceu alla Mw2 su Apex Legends

Durante una diretta streaming di un paio di giorni fa, Aceu è riuscito a raggiungere l’anello finale dalle parti di Barometro ed una volta ricevuta l’informazione che era rimasto in vita solo un nemico è partito all’azione.

Armato di Sentinel ha immediatamente individuato il nemico e saltando dalla sporgenza ha messo a segno uno sbalorditivo 360 in volo per vincere la partita e laurearsi campione Apex. La reazione presente nella clip originale spiega tutto lo stupore sia della chat, che degli stessi protagonisti, compreso Aceu stesso.

Insomma, cosa ne pensate community? Aceu è davvero il miglior giocatore di Apex Legends mai visto sulla faccia della terra? Come al solito non mancate di farci sapere la vostra con un commento qui sotto, oppure sui nostri canali social, ai quali potrete accedere usando i pulsanti che troverete in cima alla pagina.

Articoli Correlati: